Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘– sformati e flan’ Category

 

Le zucche invernali, raccolte in autunno e lasciate parecchi giorni al sole di ottobre ad asciugare, possiamo conservarle per molti mesi mettendole in un ambiente fresco e buio. E così una  grande zucca panciuta pùo accompagnarci per tutto l’inverno e trasformarsi in piatti squisiti. Se non riusciamo a consumarla tutta, la parte che avanza la tagliamo a fette e la congeliamo.  

E’ un ortaggio che contiene  vitamine, sali minerali e antiossidanti,  ricco di fibre, con una bassa quantità di grassi e calorie, quindi ideale per chi segue una dieta. Aiuta anche a controllare l’ansia e lo stress.

Della zucca nulla va sprecato, si mangiano i fiori, i semi salati e tostati e anche la scorza (solo quella della zucca hokkaido).

 

 

Ingredienti:  500 g. di zucca pulita, 3 porri (solo la parte bianca),  300 ml di panna liquida, 4 uova, 80 g di parmigiano, sale, noce moscata, 1 amaretto.

 

Tagliate la zucca a cubetti e la parte bianca dei porri a rondelle.

In una padella fate cuocere le verdure con 3 cucchiai di olio o poco burro, a fuoco lento per circa 30 minuti o fino a che la zucca sarà ridotta a crema e i porri teneri. Verso fine cottura se la verdura tende a seccarsi   si possono aggiungere 2 o 3 cucchiai di latte. La verdura a fine cottura deve risultare asciutta.

Fate intiepidire, poi versate nel mixer con panna liquida, parmigiano, uova, sale. Frullare. Si ottiene una crema liscia. Aggiungete a piacere pepe e noce moscata.

Versate in stampini monodose ben imburrati e riempiti per ¾, oppure in uno stampo da plumcake imburrato o rivestito di carta forno che sistemerete in un contenitore con l’acqua per la cottura a bagnomaria.

Cuocete in forno a 160° per 40-45 minuti circa.

Sformate e *decorate il piatto con una crema di formaggio calda. Cospargete di amaretto sbriciolato e servite.

Se il piatto venisse preparato in anticipo, riscaldatelo nel microonde al momento di portarlo in tavola .

*Decorate il piatto con una salsa al formaggio morbido tipo robiola con aggiunta di poco gorgonzola dolce, oppure del taleggio, fatta sciogliere a fuoco bassissimo in un  pentolino. Si può diluire con poco latte o panna per avere la giusta consistenza.

 

I flan mi piacciono piccini, cotti negli stampini monodose del budino. La fantasia aiuta a decorare il piatto.

La zucca adatta è a pasta soda come la Hokkaido o Marina di Chioggia.

 

Annunci

Read Full Post »