Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘viaggi e luoghi’ Category

 

 

Lucien Moutarlier

Patissérie, chocolaterie, confiserie

Grand rue, 44

Montreux

++++++ 

Tra gli chalets che ospitano i mercatini di natale, per la verità un pò deludenti, i turisti  si aggirano tra i fumi dei salsicciotti alla griglia, delle raclette e il profumo di vin brulè. Camminando nella Grand rue tra negozi chic e orologerie (!), m’incanto davanti a questa vetrina di delizie, meravigliose torte croissant docetti e cioccolato. All’interno del negozio si trovano le stesse torte esposte in vetrina ma in formato mignon, deliziose!

Poco più in là nel dehor di un ristorante di pesce è esposto un assortimento di frutti di mare, ostriche gamberi granchi coquillages, davvero notevole!

 

 

  

 

 

 

Restaurant La Rouvenaz

Rue du marchè, 1

Montreux

+++++++

Annunci

Read Full Post »

 

 

Montreux  è  fredda nella luce abbagliante del mattino, non una nuvola nel cielo azzurro. Sul lago dorato dal sole,  in lontananza, una bava di nebbia si alza verso le montagne bianche di neve. La cittadina dall’aspetto tranquillo,  pulita e ordinata come è la Svizzera, si allunga su una sponda del lago Lemano o di Ginevra in una baia con vista sulle Alpi. Bellissimi palazzi d’epoca, grand’ hotels  e case liberty sorgono accanto a costruzioni molto moderne o meno, e meno belle. Sul finire del 1800 era  luogo di soggiorno preferito dalla nobiltà europea  in special modo inglese, attratta e affascinata dal romanzo di Lord Byron “Il prigioniero di Chillon” ambientato nel castello di Chillon, che sorge su un isolotto roccioso sul lago. Alla vista è molto affascinante e molto romantico, manca il tempo per visitarlo, peccato. Mi ripropongo di tornarci.

Verso mezzogiorno la  temperatura si è alzata e  passeggiare sul lungolago è piacevole. Montreux per la sua posizione è favorita da un clima particolamente mite ed è considerata la riviera svizzera, attorniata da numerosi vasti e ripidi vigneti a terrazze che dalla montagna scendono verso il lago. Nei giardini svettano pini e palme e aiuole fiorite. Sul lago placido non si vedono barche. Solo cigni, gabbiani, cormorani e anatre sono i padroni indisturbati.

 

 

 

 

 

Read Full Post »

 

Un bulbo di amarillys comprato al Bloemenmarkt di Amsterdam, è fiorito, un pò a sorpresa , fuori stagione. Due grandi corolle rosso sgargiante, quasi un annuncio di infuocati giorni d’estate che verranno.

 

Read Full Post »

 

 

 

 

Qui, sulle bancarelle galleggianti del Bloemenmarkt, ho trovato esposte tutte le specie di bulbi tuberi rizomi, ma non solo.  Piante grasse, molte varietà di semi, mazzi di fiori freschi e fiori secchi e molto altro, sono in vendita al mercato dei fiori  sul canale Singel. E’ un posto particolare che attira molto i turisti, i  prezzi  sono decisamente ragionevoli, e per chi ama i fiori è un vero paradiso.

A casa intanto, è  fiorito l’amarillys, con due bellissime corolle rosse.

 

Bloemenmarkt

Singel,  508, Amsterdam

 

Read Full Post »

 

 

 

 

 

 

Amsterdam, città splendida e diversa. I canali, l’acqua, le case, il cielo cangiante con squarci di azzurro e nuvole bianche, la luce intensa. E poi le strade del centro brulicanti di gente, e  gente in bicicletta che sfreccia veloce e ti sfiora, quasi  travolge chi come noi, ha poca dimestichezza con le piste ciclabili…E biciclette, a migliaia, parcheggiate ovunque. I fiori e l’erba dei parchi, di un verde così tenero che qui ce la sogniamo, e mamme giovani con adorabili bambini biondi.

Il nostro girovagare ci porta tra le stradine lastricate del Jordaan, tra brocante e antiquari, negozi di design, librerie e  bruine cafè, i caffè bruni, così vecchi e affascinanti con gli interni scuri di legno o anneriti dal fumo. Un quartiere dedicato ai fiori, Jordaan dal francese jardin. I  canali e le strade hanno nomi fioriti. Bloemgracht, Canale dei fiori e Egelantiersgracht, Canale della rosa selvatica. Goudsbloemstraat è Via delle calendule e Tuinstraat, Via del giardino. Nomi difficili e impronunciabili.

Dalla strada, attraverso un vicolo stretto entriamo nell’Anslo Hofije, un piccolo cortile silenzioso in mezzo alle case piccole e strette. Un cartello invita al rispetto della quiete e di chi vi abita.  Gli (le) hofijes sono luoghi caratteristici che si trovano un pò ovunque in città, e in particolare in questo quartiere. Sono le case-ospizio con giardino interno del XIV e XV secolo, fatte costruire per le persone anziane e sole, da ricchi mercanti generosi dell’epoca, che lasciavano incisi i loro nomi su di una pietra posta all’ingresso, per essere ricordati anche dopo la loro morte.  Ora  molte di queste case sono state trasformate in alloggi per studenti. 

Altri piccolissimi giardini, ma a volte solo una rosa rampicante o un gelsomino, ornano graziosamente la facciata delle case.

 

 

 

Anslo o Claes Claesz Hofije                                                                                          Egelantiersstraat 26, Amsterdam

Chris  (bruine cafè datato 1624)                                                                                                   Bloemstraat 42, Amsterdam

 

Read Full Post »

 

 

 

E’ affascinante la casa delle farfalle del giardino botanico, una serra climatizzata che ospita molte piante tropicali oltre a quelle carnivore e acquatiche.

Nella serra volano centinaia di farfalle. Esse depongono le  uova sulle piante  presenti: alberi di cacao, tè, riso, le piante di pepe e la canna da zucchero. I piccoli bruchi vengono prelevati e fatti crescere in una serra separata, come in una piccola nursery. Appena le farfalle escono dallo stato larvale, vengono liberate nella serra, che è veramente un ambiente speciale avvolto nel verde dove le farfalle nascono, vivono e volano liberamente, posandosi sui fiori o sulle  foglie e sul cibo lasciato loro a disposizione. Piatti con pezzi di banana e  fettine di arancia messi qua e là sembrano molto graditi, e forse attirate dagli odori e dai colori dei visitatori, le farfalle si posano sui nostri capelli sui vestiti e sulle mani. Si riesce a osservarle e fotografarle da vicino, alcune sono grandi e hanno colori vivaci. I visitatori della serra sono numerosi,   quelli più interessati e affascinati sono soprattutto i bambini.

 

sul dito di un bimbo…

…e sulla mia mano 

 

 

Gloriosa o giglio rampicante, esotica e bellissima pianta, fiore nazionale dello Zimbabwe 

 la carnivora Nephentes, sarà innocua per le farfalle?…

 
Hortus Botanicus Amsterdam
Plantage Middenlaan 2a, Amsterdam
 

 

Read Full Post »

 

 

 

Nelle serre del giardino botanico sono ospitate le piante tropicali.  Una grande e avveniristica serra, a volta molto alta,  ricrea un incredibile ambiente umido e afoso, quasi soffocante, a tre climi differenti per temperatura e umidità, con piante subtropicali, tropicali e desertiche.

Palm house, la serra delle palme costruita nel 1912, contiene una ricca collezione di cycas e ospita una palma cicadea di oltre 300 anni.

 

 

Read Full Post »

Older Posts »