Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘ricotta’

Sono golosa di fragole, le trovo deliziose nelle torte, con la panna, con il gelato alla crema, ma anche lasciate al naturale con un poco di zucchero sono una bontà.

Per questa ricetta occorre:  Un cestino di fragole (circa 200 g),  200 g di ricotta, 4 cucchiai di zucchero, 2 cucchiai di maraschino

Lavate e asciugate le fragole. Cospargetele di zucchero (1 o 2 cucchiai) per renderle sciroppose.
Frullate la ricotta con il restante zucchero (2-3 cucchiai secondo il vostro gusto). Aggiungete il maraschino e mescolate.
Fate raffreddare in frigorifero.
Preparate i piatti o le coppette con le fragole e la crema di ricotta. Decorate con lo sciroppo delle fragole.

Read Full Post »

Come sono buone e confortevoli le lasagne, un piatto  della domenica da assaporare con la famiglia, che si può preparare anche in anticipo. Potete cucinarlo e poi congelarlo e riscaldarlo nel microonde il giorno in cui non avrete tempo di cucinare. La stagione dei carciofi sta finendo, e devo dire che ultimamente ho scoperto quanto sono buoni cucinati con la pasta. In questa ricetta  ho sperimentato le lasagne senza besciamella più asciutte e croccanti, molto gustose.

Occorrono  250 g di lasagne pronte, 8- 10 carciofi, 500 g di ricotta, 100 g di funghi champignon, parmigiano grattugiato, brodo vegetale, olio, sale, uno spicchio d’aglio

Pulite i carciofi. Togliete via il gambo e tagliate la parte esterna dura tenendo solo il midollo centrale. Asportate tutte le foglie esterne coriacee, fino a quando non arriverete a quelle chiare e tenere del cuore. Tagliate via le punte. Tagliate i carciofi a metà e poi in quarti, asportate con il coltello le eventuali barbe, e tuffateli immediatamente in una ciotola di acqua nella quale avrete spremuto un mezzo limone.
Ricoprite di olio il fondo di una padella, aggiungete uno spicchio d’aglio che poi toglierete. Scolate i carciofi già tagliati a fettine sottili, metteteli nella padella e fate cuocere adagio per una mezz’oretta sino a quando siano morbidi e asciutti.  Se necessario aggiungete un po’ d’acqua durante la cottura. Aggiustate di sale
Allo stesso modo fate cuocere gli champignon dopo averli puliti e lavati
Frullate la metà dei carciofi assieme alla ricotta, aggiungendo poco alla volta del brodo vegetale sino ad ottenere una crema abbastanza fluida simile a una besciamella. Assaggiate e regolate di sale
Aggiungete i carciofi rimasti ai funghetti.
Fate bollire una pentola grande di acqua con il sale e con un cucchiaio di olio  per non far attaccare le sfoglie tra loro. Sbollentate le lasagne tuffandone poche alla volta e scolandole molto al dente. Fatele asciugare sopra un canovaccio
Prendete una teglia o pirofila a bordi alti e versate sul fondo un velo di crema di carciofi e ricotta. Fate un primo strato di lasagne, stendetevi sopra altra crema di ricotta, qualche cucchiaiata di carciofi e champignon e una spolverata di parmigiano. Altro  strato di lasagne e così via sino a esaurire gli ingredienti e lo spazio. Sull’ultimo strato crema, carciofi abbondante spolverata di parmigiano e un filo d’olio.
Cuocete in forno a 200° per circa 20 minuti sino a quando si sarà formata una crosticina dorata e le creste  della sfoglia siano belle croccanti.

Read Full Post »

 

 

Le pere kaiser, consistenti e succose, sono indicate per questa torta molto buona di pere e cioccolato in  ennesima versione. La  ricetta non prevede burro ma ricotta. E’ morbida e golosa e perfino dietetica, è sempre apprezzata e non ne avanza mai una briciola. Nella foto la decorazione con il cioccolato è un pò pasticciata, si può fare meglio. Se lasciata al naturale senza copertura, è più leggera e ugualmente buona.  
Consigliata per il cesto di un prossimo picnic  (se il tempo lo consente)

Ricetta di Franca copiata in un libro di ricette dietetiche di cui non ricordo il nome

Ingredienti:  4 pere Kaiser (400g.), 250 g di farina, 250 g di ricotta, 130 g di zucchero, 3 uova, 1 bustina di lievito, 1 tazzina di latte ( se occorre), 130g di cioccolato fondente + 50 g per decorare

Pelate le pere e tagliatele a piccoli pezzi tenendone una da parte. Tagliate il cioccolato grossolanamente. 
In un contenitore unite lo zucchero, le uova, la ricotta e frullate;  aggiungete poco alla volta la farina setacciata con il lievito e infine le pere a tocchetti e  il cioccolato a pezzi.
Imburrate e infarinate una tortiera di 24 cm di diametro e versate l’impasto che deve risultare morbido, se fosse troppo denso si può diluire con poco latte. Tagliate la pera tenuta da parte in quarti o a fettine e disponetela sopra l’impasto a raggiera.                                                                                              
Cuocete in forno già caldo a 180° per 35-40  minuti.
Sfornate e fate raffreddare la torta. In un pentolino a bagnomaria sciogliete il cioccolato rimasto con 2 cucchiai di latte.
Una volta raffreddato decorate la torta come vi piace. 

              

Read Full Post »

 

Le nostre piante di zucca, grosse e generose, producono ogni giorno una piccola quantità di fiori e zucchine. Con le ultime raccolte, ho preparato questo tortino fresco e morbido 

 

Ingredienti:   2 zucchine medie,  250 g di ricotta, 1 uovo, 2 cucchiai di parmigiano, 1 scalogno, pangrattato, olio evo, sale, un pugnetto di foglie di basilico

Tagliate a pezzetti e stufate le zucchine assieme ad uno scalogno in due cucchiai di olio per 10-15 minuti. Frullate nel il mixer assieme alla  ricotta, uovo,  parmigiano, sale, pepe, e qualche foglia di basilico profumato.

Versate in una teglia unta e cosparsa di pangrattato o carta da forno, livellate, cospargete di pangrattato e cuocete in forno per 30 minuti a 170°.

Cotto in una teglia quadrata 20×20, il tortino prende l’aspetto di una frittata alta due dita, con una consistenza molto morbida.

Quando sia freddo va tagliato a quadrotti e servito con insalatina o rucola fresca.

Bon Appetit

 

Read Full Post »

 

 

 

In primavera nei mesi di aprile e maggio compro al mercato gli agretti, un ortaggio di stagione conosciuto anche come erba cappuccina o barba di frate che la forma a ciuffi filamentosi appunto ci ricorda; in Piemonte sono detti barbabuc. Sono venduti legati a mazzetti e i sottili fili di un bel verde intenso somigliano molto all’erba cipollina,  ma con una diversa consistenza  e un sapore tra l’acidulo e l’amarognolo molto gradevole.  Assieme a ricotta e rucola ho preparato questi gnocchetti morbidi semplici e gustosi.

 

 

Gnocchetti di ricotta rucola e barbabuc

le dosi sono per 5-6 persone

Occorrono:  400 g di ricotta, un mazzetto di rucola, un mazzetto di barbabuc, 2 patate medie, 120 g di farina, 2 uova, 80 g di grana grattugiato, noce moscata, 80 g di burro,  2 scalogni,  sale, pepe

Pulite i barbabuc eliminando la parte rosa e dura vicina alle radici, teneteli a bagno e risciacquateli molto bene per eliminare ogni residuo di terra.

Lavate la rucola.

Scottate le verdure due minuti in acqua bollente salata. Scolatele, strizzatele, asciugatele con un canovaccio e tritatele finemente.

Sbucciate e lavate  due patate, fatele bollire sino a che siano tenere. Scolatele, passatele nel passaverdura e fate intiepidire.

In una ciotola lavorate la ricotta con le uova sbattute, il passato di patate,  4 cucchiai di grana e metà della farina. Aggiungete le erbe tritate, profumate con noce moscata, salate e pepate.

Inumiditevi le mani e con l’impasto formate degli gnocchetti grossi come noci. Passateli nella farina rimasta.

In una pentola capiente portate a bollore abbondante acqua salata, immergetevi gli gnocchetti e lasciateli cuocere finchè saliranno in superficie. Scolateli con un mestolo forato, metteteli in un piatto e conditeli con il burro fuso profumato con gli scalogni tritati fini e cospargete di grana.

 

 

Gli agretti o barba di frate o barbabuc sono le piantine giovani della  “Salsola soda

tutte le informazioni qui:

http://it.wikipedia.org/wiki/Salsola_soda

http://www.alimentipedia.it/Verdura/Verdura_agretti.ht

 

Read Full Post »